Abbiamo trasmesso.....

CHI SIAMO
Nonsolosuoni è una radio da ascoltare solo online, nata dall'amore e dalla passione per le canzoni, i cantanti, i gruppi che hanno fatto la storia della musica Pop e Rock dalla fine degli anni 60 fino ai primi anni 2000. Con la nostra programmazione musicale e le nostre rubriche, riviviamo e raccontiamo le emozioni di 40 anni di hit e artisti. La Disco degli anni 70, la New Wave degli anni 80, la Dance degli anni 90 e tanti altri generi musicali.

Radio Nonsolosuoni
WWW.NONSOLOSUONI.IT

Licenza S.I.A.E. n. 201800000107
Licenza S.C.F. n. 2710/19
Licenza ITSRIGHT n. 0006830
Licenza LEA Liberi Editori Autori n. LEA_OR_72020

Email: info@nonsolosuoni.it
On Air from: Moie (AN)
Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Privacy Policy

Dal lunedì al sabato, dopo i notiziari delle ore 7, 11, 18 e 23 va in onda la nostra rubrica sulla "Storia della Musica".
Sotto, trovate tutte le puntate trasmesse fino a ieri.



















































▷ ASCOLTA


(24 agosto 2021) Ci occupiamo di uno dei cantanti italiani più amati sia nel nostro Paese che all'estero, dove ormai è, da tantissimi anni, un'icona Pop della musica italiana e latina. Parliamo naturalmente di Eros Ramazzotti, il 57enne cantautore dei record sia per vendite che per popolarità, che continua a piacere ad un pubblico che va dai meno giovani fino ai giovanissimi, e lo dimostra il fatto che recentemente ha collaborato con Fabio Rovazzi, partecipando alla sua ultima canzone intitolata "La Mia Felicità" uscita lo scorso luglio. Ma in questa estate 2021, noi di Radio Nonsolosuoni abbiamo deciso di dedicargli una puntata della nostra rubrica anche per parlarvi e aggiornarvi un po' riguardo la sua vita privata, e soprattutto, tornando alla musica, perché quest'anno si celebra il 25° anniversario di quello che è considerato unanimemente l'album della maturità artistica per Eros, ovvero "Dove C'è Musica", del quale fu cantante, autore e persino produttore. La Sony Music, ha infatti annunciato le rimasterizzazioni per le ristampe in vinile e le ripubblicazioni digitali, dei dischi che hanno segnato il percorso artistico di Eros Ramazzotti e, il primo disco ad essere riproposto, è proprio quello che fu pubblicato nel 1996. Un album, "Dove C'è Musica", il settimo in studio della sua carriera, che vendette 1 milione e mezzo di copie in Italia e ben 9 nel resto del mondo, che conteneva (e contiene nella nuova speciale ristampa in doppio vinile denominata "25th Anniversary Edition") alcune delle canzoni più profonde e amate del musicista e cantautore romano, come la celebre e dolcissima "L'Aurora" - scritta per la figlia primogenita - poi "Stella Gemella" e la hit mondiale "Più Bella Cosa", quest'ultima premiata, nel 1997, agli MTV Europe Gold Awards.


































▷ ASCOLTA


(04 agosto 2021) Parliamo di Al Bano Carrisi, dato che il grande cantante pugliese icona della musica italiana è stato protagonista, nei giorni scorsi, di un momento poco fortunato riguardo la parte televisiva della sua carriera, infatti, né lui né la figlia Jasmine saranno coach della seconda stagione di "The Voice Senior". In quel ruolo, nella prima edizione del format, sia Al Bano che la giovane figlia avevano riscosso molto successo tra il pubblico risultando simpatici ed affiatati, eppure, quest'anno, sono stati improvvisamente sostituiti. Comunque, l'ex marito di Romina Power ha accettato la decisione in maniera molto dignitosa, usando parole diplomatiche nei confronti della direzione del programma ma, naturalmente, in un mix tra delusione e incredulità. Ad ogni modo, gli impegni professionali di Carrisi saranno tantissimi anche nel corso della prossima stagione, in quanto si esibirà su diversi palcoscenici in giro per il mondo. In questa puntata, oltre a raccontarvi la notizia accennata in queste righe, vi parliamo anche di una parte della lunga carriera musicale dell'artista di Cellino San Marco, cioè di quella iniziata nella seconda metà degli anni 90, quando, proprio nel 1996 si presentò al Festival di Sanremo non più insieme all'allora moglie Romina - con la quale interpretò memorabili duetti di enorme successo divenuti classici intramontabili della musica italiana - ma come cantante solista, presentando il brano "E' la Mia Vita", con cui ebbe modo di rilanciare la sua immagine di cantante dalle grandi doti canore, capace di interpretazioni melodiche molto impegnative, con canzoni dal sapore meno Pop e con testi profondi, proprio come quello di questa sua hit di 25 anni fa.




▷ ASCOLTA


(02 agosto 2021) Dedichiamo questa puntata ad un amatissimo protagonista della musica italiana, lui è il cantante e leader degli Stadio ma anche un importante e prolifico autore per altri artisti, stiamo parlando naturalmente di Gaetano Curreri, 69 anni, che nella serata del 30 luglio è stato colto da un malore durante il concerto a San Benedetto del Tronto, quando, mentre si esibiva con il Solis String Quartet e stava per cantare Piazza Grande di Lucio Dalla, si è accasciato sul palcoscenico. I primi soccorsi gli sono stati portati da un medico che stava assistendo allo spettacolo, poi l'artista bolognese è stato trasferito d'urgenza all'ospedale di Ascoli Piceno nel reparto di terapia intensiva cardiologica.
Fortunatamente, già nella giornata di sabato 31 luglio la band degli Stadio con un post su Facebook tranquillizzava i fan dicendo: "Siamo veramente felici di comunicarvi che Gaetano ha superato brillantemente l'infarto, adesso sta bene…..". In calce al post degli Stadio - che leggiamo per intero nella puntata - migliaia i messaggi di sostegno e buona guarigione, tra i quali anche quelli di molti suoi colleghi. Anche Vasco Rossi ha mandato un messaggio all'amico, scrivendo su Instagram: "Forza Gaetano! Sei una roccia!" e pubblicando anche una foto dei due insieme.
Proprio con il rocker di Zocca, Curreri ha firmato meravigliose canzoni, molte delle quali per delle donne, ad esempio Irene Grandi, Laura Pausini, Noemi, ma forse la più famosa per una donna è quella scritta per Patty Pravo intitolata "E dimmi che non vuoi morire", di cui vi parliamo in questa puntata e con la quale vogliamo celebrare la bravura e la sensibilità di Gaetano Curreri.


▷ ASCOLTA


(01 agosto 2021) Questa puntata è dedicata a Jerry Calà - artista poliedrico, attore, intrattenitore, cantante - che lo scorso 20 luglio ha festeggiato con uno spettacolo all'Arena di Verona i suoi 70 anni (compiuti il 28 giugno) e i 50 anni di carriera.
Il tempio italiano della musica classica e pop ha quindi ospitato l'evento "Buon Compleanno, Jerry!", uno show di oltre due ore con un orchestra di settanta musicisti, durante il quale sono saliti sul palco, accanto all'artista veronese, tanti nomi del cinema, della musica e della tv sia del presente che del passato. Durante lo spettacolo con vari duetti insieme agli amici e una speciale hit parade cantata da solo, non sono mancati omaggi a grandi artisti italiani scomparsi, da Lucio Battisti a Franco Califano ad Enzo Jannacci, e poi riferimenti ai Pooh. Naturalmente c'è stata anche l'attesa reunion de "I Gatti di Vicolo Miracoli", il quartetto comico formato insieme a Franco Oppini, Nini Salerno e Umberto Smaila, che dopo qualche anno di esibizioni in un club di cabaret a Milano, lanciò Jerry in televisione; noi, per celebrare l'amatissimo artista andiamo proprio a quel periodo sul finire degli anni 70, quando, insieme ai tre sodali, con gli sketch comici in tv e le canzoni, gli si aprirono le porte del successo e della popolarità. Vi parliamo, infatti, del 45 giri dei Gatti di Vicolo Miracoli intitolato "Capito?", che fu la simpaticissima sigla dell'edizione di "Domenica In" del 1978/'79 condotta da Corrado.


▷ ASCOLTA


(31 luglio 2021) La puntata di oggi è molto legata all'attualità e ci dimostra come anche in questa estate 2021 la pandemia da coronavirus sia quotidianamente al centro dell'attenzione, con i contagi in risalita a causa della variante Delta, la campagna di vaccinazione e, soprattutto, il "green pass", che polarizza le opinioni e sul quale spesso scendono in campo in maniera netta gli artisti, in particolar modo quelli del mondo della musica. Proprio come ha fatto una leggenda del rock e della musica mondiale come Eric Clapton, che con la sua clamorosa presa di posizione ha creato un certo scalpore, infatti, il chitarrista e cantante inglese ha fatto sapere che non suonerà nei club e nelle sale da concerto dove è richiesta la vaccinazione anti-Covid, in quanto non vuole esibirsi su un palco alla presenza di una platea discriminata; insomma, se non sarà possibile per tutti assistere al suo show, lui lo cancellerà.
Dato che ci occupiamo di Clapton, cogliamo l'occasione per parlarvi poi di un suo grande successo che risale agli anni 60, precisamente al 1967, cioè quando era chitarrista della rock band dei Cream e, insieme al bassista del gruppo, Jack Bruce, scrisse e interpretò il brano intitolato "Sunshine of Your Love", un singolo - estratto dall'album "Disraeli Gears" - costruito su un trascinante riff di basso e chitarra, nelle cui sonorità presenta venature psichedeliche ed elementi presi dall'Hard Rock e dal Pop. Insomma, un pezzo storico, tanto che nel 2004 è stato inserito dalla rivista Rolling Stone alla posizione numero 65 nella lista delle 500 migliori canzoni di sempre.








▷ ASCOLTA


(26 luglio 2021) Le Olimpiadi di Tokyo 2020, rimandate a questa estate 2021 a causa della pandemia, sono ormai iniziate e noi, come stiamo facendo in questi lunedì di fine luglio e come faremo anche nei primi due di agosto, proseguiamo il nostro viaggio alla riscoperta delle colonne sonore delle edizioni passate dei giochi olimpici.
In questa puntata andiamo alle Olimpiadi di Atene del 2004, quando la canzone per le celebrazioni di apertura e chiusura dei giochi fu affidata alla cantautrice, musicista e attrice Björk. Infatti, l'artista islandese compose appositamente per l'evento il brano intitolato "Oceania", il cui titolo non si riferisce al continente omonimo ma bensì al mare, cioè il luogo da cui ha origine la vita sulla terra; e parlando dunque delle origini, la canzone a suo modo celebrava Atene, la città di nascita delle Olimpiadi (le prime dell'era moderna, infatti, si svolsero ad Atene nel 1896).
In questa puntata in cui vi raccontiamo di Björk, parliamo prima del singolo "Oceania", che, estratto dall'album "Medúlla", come tutte le canzoni contenute in questo disco è composta soltanto dal suono della voce umana in sostituzione agli strumenti musicali. Il brano ottenne una nomination ai Grammy Awards del 2005 e rese Björk ancor più popolare, rafforzando la sua identità di artista unica e dallo stile eclettico, che sa sperimentare e spaziare con il suo repertorio - come ha fatto a partire dai primi anni 90 - dal rock alternative, al folk, al jazz, alla techno, al vocal, alla musica minimalista e anche d'avanguardia.






















▷ ASCOLTA


(13 luglio 2021) Torniamo a parlare delle vicende di Britney Spears che, dopo essere stata abbandonata dal suo manager in seguito alla dichiarazione di volersi ritirare dalle scene, ecco, che i primi di luglio, è stata lasciata anche dal suo avvocato Samuel Ingham, il quale avrebbe chiesto all'alta corte di Los Angeles di sciogliere l'incarico di consigliere legale della Spears. Ingham era stato assegnato d'ufficio alla pop star nel 2008, cioè dopo che il tribunale californiano tolse alla cantante (in seguito al suo crollo nervoso) la facoltà di gestire le proprie finanze e la propria carriera, designando in base alla legge sulla Conservatorship, il padre Jamie Spears come suo unico tutore, cosicché il genitore avesse la completa gestione del patrimonio della figlia, ai tempi appunto ritenuta incapace di farlo autonomamente. Ma adesso la cantante, ormai sempre più sola, sembra voglia prendere in mano la propria situazione, tanto che a fine giugno avrebbe chiesto lei, direttamente al tribunale e scavalcando l'avvocato ora dimessosi, di porre fine alla Conservatorship che da troppo tempo le sta limitando fortemente la libertà personale. Insomma, nella puntata vi raccontiamo come sia ancora davvero drammatico questo lungo periodo per Britney, e quanto lei voglia uscirne; una situazione che ha commosso Courtney Love, la cantante rock americana ha infatti eseguito una versione acustica di "Lucky" come nuovo episodio della serie di cover che sta pubblicando on line.
Dunque vi parliamo poi proprio di "Lucky", ovvero della hit - estratta dall'album "Oops!...I Did It Again" - che la Spears portò al successo nel 2000, e il cui video, ad oggi, su Youtube conta oltre 130 milioni di visualizzazioni.