BIAGIO ANTONACCI - Biagio Antonacci (Mercury/PolyGram Italia S.r.l., 1994)
Biagio Antonacci nasce il 9 novembre 1963 e cresce nell'hinterland milanese, a Rozzano, dove studia da geometra e si appassiona sin da giovanissimo alla musica, suonando la batteria. Inizia a scrivere canzoni e nel 1989 pubblica il suo primo album, Sono cose che capitano. Nel 1991 Antonacci pubblica il suo secondo CD, Adagio Biagio, con il quale riesce a farsi conoscere dal grande pubblico che, infatti, apprezza il suo genere musicale: melodico, a tratti anche decisamente romantico, con testi non dirompenti ma accattivanti, insomma, una sorta di easy-listening della canzone d'autore italiana. Uno stile che funziona sul mercato discografico e che soprattutto si rivela molto radiofonico.
Nel 1992 la sua Il fiume dei profumi viene incisa dalla grande Mia Martini e il singolo Liberatemi  – tratto dall'album omonimo del 1993 che vende 150 mila copie –  viene trasmesso massicciamente dalle radio. Sempre nel '93, partecipa al Festival di Sanremo con il brano Non so più a chi credere  – con il quale si piazza in ottava posizione –  e inizia un lungo tour nazionale.
Ma ecco che siamo giunti a Biagio Antonacci, ovvero il CD di cui mostriamo la copertina. Un album che testimonia una raggiunta maturità artistica, in cui lo stile si affina e diventa ancora più caratteristico e riconoscibile. Accanto alle ballate romantiche Sei, Fino all'amore e alla malinconica e struggente Se io, se lei   – ormai un classico della nostra musica leggera – , appaiono anche canzoni più grintose e arrabbiate come Non è mai stato subito  – con le sue sfavillanti chitarre elettriche –  e anche simpatiche e spassose come Lavorerò  – realizzata in stile Reggae – . Toccante è poi la descrizione della figura paterna in Lo conosco poco. Troviamo inoltre il coro dei bambini dell'Antoniano di Bologna in E' finita la guerra.

Vai alla pagina principale di Nonsolosuoni Web Radio


Nonsolosuoni.it - WebRadio personale di Massimo Manoni | Autorizzazione S.I.A.E. n 90/I/159 | Licenza S.C.F. n 319/05
info@nonsolosuoni.it

Privacy Policy